Cantina Valpane

Imbocchiamo la strada bianca che conduce alla cascina. Dopo l’arco di ingresso una corte

chiusa, la casa padronale con piccola torre e orologio, porticati... Una cascina di sapore

lombardo in Piemonte. Una realtà con radici nella storia del territorio: di Cascina Valpane si

ha notizia fin dal 1300. In questa lunga storia Pietro Arditi si ritiene solo di passaggio:

“I vini sono sempre stati ottimi. Cerco di non rovinare quello che mi ritrovo tra le mani.

Ho la fortuna di sapere come mio nonno, che ha acquistato l’Azienda nel 1902, coltivava i

terreni e i vigneti, e come vinificava in cantina. La frase che normalmente dico: ‘Sto tornando

a fare le cose che faceva mio nonno’ può sembrare un ritorno acritico alle pratiche della tradizione, ma significa che ormai da alcuni anni ho intrapreso un percorso di revisione

dei processi in vigna e in cantina per arrivare a una produzione il più naturale possibile’”.

Ma con un programma di difesa integrata, senza certificazioni, “per differenziarmi da

quei produttori che per marketing diventano bio dalla sera alla mattina, solo sulla carta”.

Nella potatura Pietro segue i dettami di Simonit e Sirch, agronomi che hanno ripreso un antico

modo di operare e sta valutando il ritorno degli animali in cascina. Il messaggio del suo vino

- grandi Barbera, Freisa e Grignolino - è che il futuro è la salvaguardia della tradizione.