Cento Filari

Simone Roveglia è decisamente un vignaiolo fuori dai canoni classici. Gestisce con la moglie

Cristina la piccola cantina sulle colline di Mombaruzzo, una delle zone più vocate per la

Barbera d’Asti. Vignaiolo estroverso e vulcanico, è sicuramente uno degli esponenti di spicco

della crescita qualitativa nell’astigiano: uomo di grandi fermenti creativi, amante dell movimento hip hop, personaggio dalla tipica connotazione undrerground, è sempre in movimento e diventa difficile incontrarlo, a meno di andare a cercarlo tra le sue vigne. Gli attuali 3 ettari di vigna, sono lavorati in prima persona da Simone, che segue le regole della coltivazione biologica. Le vigne sono situate nella zona di salvaguardia denominata “Bosco delle sorti”, esempio impeccabile di biodiversità. Cinque vini dallo stile inconfondibile: Barbera d’Asti Docg “La Motta”, Freisa d’asti Doc, Monferrato Rosso Doc da uve Pinot Nero “Brigante”, Vino Rosato da tavola da uve Pinot Nero “Rugiada” e la psichedelica Freisa chinata “Rossenotti”. In azienda è presente un laboratorio dove vengono preparate conserve casalinghe, utilizzando ortaggi e frutta di varietà antica e autoctone di propria produzione e trasformate dalle mani sapienti di Cristina per un’ottima merenda sinoira. La giovane azienda agricola Lo spaventapasseri lascerà di sicuro un segno negli anni e si spera sulle nostre tavole.