Mario & Gianfranco Torelli

Cascina Milana sorge su colline scoscese, faticose da camminare e da coltivare, ma ricche

di un prezioso substrato, che ospita moscato, brachetto, dolcetto, barbera e chardonnay.

Mario e Gianfranco Torelli - viticoltori da quattro generazioni nella Langa Astigiana -

hanno “capito” queste colline: accettato di buon grado il loro carattere difficile, cercano di non

intaccare il delicato equilibrio naturale, che le ha condotte integre fino a oggi. Dal 1987

hanno scelto il metodo biologico. “La terra infatti va amata e rispettata, considerata come

un prezioso ed unico sistema vivente di cui noi siamo soltanto un piccolo elemento. Nella

mia famiglia, dopo anni di vigna è cresciuta la consapevolezza che la terra è veramente un

tesoro che prendiamo in prestito dai nostri figli. Non è accettabile lavorarla con superficialità,

senza pensare alle conseguenze che le tecniche utilizzate avranno in futuro”. Per questo i

Torelli mantengono viva la sua fertilità, senza forzature agronomiche.“Otterremo così un’uva

che non avrà bisogno di essere ‘corretta’, ma riuscirà ad esprimere al meglio le

caratteristiche del nostro terroir”. Anche altri elementi della tradizione locale sono tutelati:

i muri di pietra a secco, i lineamenti sobri e singolari delle costruzioni rurali, il calore forte

dell’ambiente familiare, nella cascina in pietra e mattoni rossi, stile Ottocento.