Terre di Matè

È una azienda giovane, la sua data di nascita è il 2013; si colloca al confine tra Piemonte e

Liguria, in un’area geografica che storicamente prendeva il nome di “Oltregiogo”. L’azienda

possiede 4,5 ettari di terra impiantati solo a Cortese, vitigno autoctono, che dà origine al

Gavi Docg. Negli anni 90 il padre Matteo con lo zio Domenico avevano acquistato la terra

e impiantato il vigneto. Stefania cresce tra i vigneti e aiuta quando può il padre. Arrivata alla

maturità ha due grandi passioni: psicologia o enologia. Sceglie la prima e si afferma in questa

carriera ma nel cuore le rimane il desiderio di realizzare quello che era sempre stato l’altro

suo sogno: produrre vino! quando ha in eredità dal padre il vigneto, questo le dà il coraggio di

iniziare la nuova avventura tra i filari e le botti. In vigna segue le orme del padre e utilizza

prodotti consentiti dalla coltivazione biologica. In cantina segue i processi della vinificazione

naturale con il mantenimento dei lieviti indigeni per valorizzare l’uva e il suo territorio. Nasce

così, con la vendemmia del 2013, la sua prima produzione di vino: il Maté, vino bianco senza

solfiti aggiunti e la Regaldina Gavi D.O.C.G. Il Matè è un vino con carattere e nasce per

offrire la possibilità a tutti gli amanti del bianco di bere e degustare un prodotto ricercato e

salutare che richiede una lavorazione curata in ogni suo dettaglio. La Regaldina trae origine

dalle stesse uve, segue lo stesso processo di vinificazione ma esprime particolarità

organolettiche sensibilmente differenti. Stefania decide di dare all’azienda il nome

“Terre di Matè” (Matè è il nome dialettale con il quale veniva chiamato il padre), in ricordo