Caro Vignaiolo

il Comune di Asti ripropone la nona edizione di Vnissage, vignaioli artigiani e vini biologici, biodinamicia e naturali dal 23 al 24 maggio 2015, con l’obiettivo di far conoscere degustare e vendere vini biologici prodotti nel massimo rispetto della natura.

In concomitanza con Vinissage la città di Asti ospiterà anche l’Assemblea Nazionale delle Città del Vino. Si conferma la sede espositiva della scorsa edizione, il palazzo dell’Enofila, centro fieristico recentemente restaurato situato in C.so Felice Cavallotti 45. la struttura, poco distante dal centro, dispone di ampi spazi, parcheggi e ditutte le comodità dei centri fieristici ed è abitualmente usata come sede di convegni e convegni.

La manifestazione è organizzata in collaborazione con Officina Enoica, associazione che dedicherà particolare attenzione ai contatti con le aziende partecipanti.

Accanto alle aziende di vino saremmo particolarmente lieti di ospitare aziende biologiche o biodinamiche che producono olio, aceto, birra, cioccolato, salumi, formaggi…

Le aziende che sono interessate ad avere informazioni e ad aderire a Vinissage, possono rivolgersi all’Ufficio Promozione del Territorio del Comune di Asti 0141399526 oppure s.bottero@comune.asti.it o ad Officina Enoica Gianni Camocardi 3356238642 officinaenoica@gmail.com da cui potrete essere in futuro contattati.

La quota di adesione a Vinissage è di 100,00 € (incluso il pranzo di domenica) versata tramite bonifico bancario ed il Comune di Asti che emetterà regolare fattura.

Pur in un periodo di grave difficoltà di bilancio, questa amministrazione intende mantenere per le aziende una quota di adesione quasi simbolica, trattandosi di una iniziativa volta esclusivamente alla promozione del vino, del territorio e dell’agricoltura biologica, senza altra finalità di lucro.

L’organizzazione si riserva l’accettazione della domanda di partecipazione in relazione al rispetto degli obiettivi di Vinissage , alla disponibilità dei posti ed alla regione di provenienza, al fine di avere il maggior numero di Regioni italiane rappresentate.

Ricordiamo che durante il Salone è necessaria la presenza del produttore stesso, per una miglior garanzia e trasparenza nei confronti del pubblico.